Jim Bridwell

Nato nel 1944, questo “coriaceo” uomo di montagna è il più influente scalatore di tutto il Nord America. Fino ad ora ha scalato vie estremamente difficili, e si è cimentato per primo in salite dal sapore visionario sulle montagne di tutto il mondo. Nella mecca universalmente riconosciuta del rock climbing, la Yosemite Valley, Jim Bridwell è stato uno dei principali protagonisti della scena durante gli anni d’oro (’60 e ’70) delle scalate su queste montagne. A Yosemite, le idee della vecchia tradizione europea di free climbing e l’approccio americano, orientato al raggiungimento dell’obiettivo, si sono fusi con gli ideali di vagabondi controcorrente e avventurieri alpini.

Nel 1975 scala, con un’impresa estremamente spettacolare e per la prima volta in una sola giornata, il “Nose”, sulla leggendaria formazione nota come “El Capitan”. Con questa scalata viene inaugurata la tradizione dello speed-climbing, che le giovani generazioni rispettano ancora oggi. Nel 1979 si è poi cimentato nella seconda scalata del Cerro Torre, lungo la Via del Compressore.

Jim Bridwell